Coremo Ocmea

Coremo Ocmea poggia sulla sua lunga tradizione legata alla produzione di freni e frizioni per applicazioni industriali, marine, petrolifere, minerarie, energetiche e di entertainment, per volgere l'attenzione al futuro, alla realizzazione di servizi con alto grado di personalizzazione per il cliente: progetti strutturati che comprendono prodotti, supporto tecnico, manutenzione e consulenza.

I punti di forza di Coremo risiedono da sempre nella progettazione accurata e su misura, nell'innovazione costante del prodotto e nella qualità dei componenti.
Questo ha condotto l'azienda da Assago, dove è stata fondata nel 1960, in tutto il mondo: Europa, Americhe e Asia, Oceania, dove esporta il 50% della produzione.
L'internazionalizzazione si è resa ancor più concreta con l'inaugurazione di una filiale commerciale a Parigi, dedicata al mercato francese, che, nel giro di pochi anni, ha incrementato il proprio fatturato del 100%.

Il centro nevralgico di Coremo resta infatti all'interno dei 5000 metri quadrati della sede di Assago a Milano, dove sono montati e testati tutti i prodotti, sono svolte le lavorazioni meccaniche più importanti ed effettuate le necessarie certificazioni, in conformità con il Sistema di Qualità ISO 9001, aggiornato nel 2002 in Vision 2000.

La visione a tutto tondo delle esigenze industriali che contemplano l'uso di freni e frizioni ha fatto sì che l'azienda fosse scelta per prestigiose applicazioni, come quelle a bordo di Queen Mary II, la terza nave da crociera più grande al mondo e il Teatro alla Scala di Milano, palcoscenico fra i più importanti di tutto il circuito concertistico e operistico.

Trattamenti speciali anticorrosione, vernici epossidiche e utilizzo di acciai al carbonio ad alta resistenza, anche alle temperature più rigide, hanno aperto il mercato alle applicazioni più estreme, soprattutto in ambito estrattivo, sia on shore, sia off shore, navale ed energetico.

La strategia del Gruppo si è sempre basata sulla fidelizzazione, perseguita attraverso affidabilità dei prodotti, robustezza, facilità d'uso e manutenzione di freni e frizioni, nonché durata nel tempo, prezzo competitivo e puntualità nella consegna.
Anche per far fronte a questo tratto distintivo dell'azienda, l'Ufficio Tecnico, attraverso l'utilizzo di raffinati metodi di calcolo basati su analisi FEM, consiglia e supporta ogni cliente nella selezione ottimale del prodotto.

Storia

1960 – L'inizio

1960 – L'inizio

Costituita con il nome di O.C.M.E.A. S.r.l. (Officine Costruzioni Meccaniche ed Affini), si occupa di progettazione e costruzione di freni a comando meccanico. Il settore prevalente di vendita è quello della macchina utensile.

1963 - Nuovi prodotti

1963 - Nuovi prodotti

La società introduce nella gamma dei suoi prodotti anche i freni e le frizioni a comando elettromagnetico. Il settore prevalente di vendita rimane quello della macchina utensile.

1967 - Una casa ad Assago

1967 - Una casa ad Assago

Individuato un terreno, vengono trasferiti macchine e operai in questa nuova sede industriale di Assago, alle porte di Milano.

1978 - Un nuovo nome

1978 - Un nuovo nome

La società assorbe per incorporazione COREMO S.r.l. che dispone di disegni, tecnologia e specifica conoscenza nel settore dei freni e delle frizioni a comando pneumatico. Delibera di aumentare il Capitale Sociale e di modificare il nome, acquisendo quello attuale di COREMO OCMEA S.r.l.

1980 – Coremo in viaggio

1980 – Coremo in viaggio

L'introduzione di questa nuova linea produttiva apre alla società nuovi mercati e nuove clientele. I prodotti cominciano a essere venduti bene anche all'estero e diventa utile una migliore struttura organizzativa di vendita. Si creano pertanto agenti distributori esclusivi in ogni paese europeo, in Sudafrica, Canada, negli Stati Uniti. Anche in Italia la rete di vendita diventa più capillare con il fine di migliorare la penetrazione nel mercato.

1989 – La casa si ingrandisce

1989 – La casa si ingrandisce

La società ha bisogno di più spazio per lo stoccaggio del magazzino e per l'impiego di nuove forze necessarie al raggiungimento degli obiettivi che si è prefissata. Costruisce pertanto i nuovi capannoni e nuovi uffici, assumendo la struttura e la dimensione attuali.

1995 - Qualità e produttività

1995 - Qualità e produttività

Con il certificato N. 238 del 15 gennaio, ICIM riconosce il Sistema Qualità aziendale della COREMO OCMEA S.r.l. conforme alle Norme UNI EN 29002 (poi UNI EN ISO 9001/2008 e infine Vision 2000). Nel novembre dello stesso anno costituisce una nuova consociata per il potenziamento delle proprie lavorazioni. A tale proposito acquista un nuovo capannone industriale e macchine utensili per ampliare la propria capacità produttiva.

1999 – Benvenuto hitech

1999 – Benvenuto hitech

L'informatizzazione di tutte le aree è definitivamente completata, consentendo maggiore celerità e precisione delle attività aziendali. Viene ridefinita e ampliata la gamma dei prodotti e a tutta la documentazione tecnica è data una nuova immagine.

2000 - Nuovi freni

2000 - Nuovi freni

Una nuova linea di freni a comando idraulico viene aggiunta con successo alla linea consolidata dei prodotti a comando pneumatico.

2002 - I tempi cambiano

2002 - I tempi cambiano

L'azienda affronta la recessione internazionale investendo sulla riorganizzazione dei processi. Si introduce la progettazione in modellazione solida (Solid Works) per velocizzare lo sviluppo di nuovi prodotti e l'innovazione.

2004 - Verso l'Asia

2004 - Verso l'Asia

Sono raggiunte nuove importanti certificazioni per forniture di freni in ambito militare (NATO) e per ambienti a rischio di esplosione (ATEX). La penetrazione dei mercati orientali, dalla Cina alla Turchia, dall'India al Giappone, dal Sud est asiatico fino all'Australia, favorisce la crescita dell'azienda anche in un contesto economico internazionale difficile. La diversificazione sulla matrice prodotto/mercato consente di affrontare con successo nuove prestigiose applicazioni, per esempio nel settore marino e in quello delle tecnologie per l'entertainment.

2006 - Miniere e petrolio

2006 - Miniere e petrolio

Continua lo sviluppo della gamma dei freni idraulici che consente l'ingresso nei settori minerario e petrolifero. Il rinnovamento della gamma dei freni ventilati consente di guadagnare quote di mercato importanti nell'industria del converting. Per affrontare adeguatamente la crescita delle vendite, viene aggiunta una nuova superficie produttiva di 1.500 metri quadrati. L'apertura della filiale commerciale Coremo France a Parigi sancisce la leadership di Coremo anche sul mercato francese.

2010 - 50 anni e nuovi orizzonti

2010 - 50 anni e nuovi orizzonti

Coremo celebra 50 anni di qualità e tradizione lanciando sul mercato il proprio prodotto più potente, il nuovo freno idraulico negativo ID3000/N con forza di frenatura 270 kN.

2013 – 2014 Cresce la gamma dei freni idraulici

2013 – 2014 Cresce la gamma dei freni idraulici

La crescente domanda proveniente da settori più spinti ha portato Coremo a ampliare la gamma di freni idraulici ad azionamento diretto con la realizzazione dell' ID1500 e dell'ID2500N.